NASCE IL COMITATO GIUSTIZIA E VERITA’ PER MASSIMO

21 Agosto, 2011 0 Di admin

Nasce a Buonabitacolo il comitato “Giustizia e Verità per Massimo”, l’intento è quello di far luce sui fatti accaduti il 20 agosto quando, ad un posto di blocco dei carabinieri, il giovane Massimo Casalnuovo di 22 anni cade e perde la vita.
A seguito del tragico incidente avvenuto sabato sera a Buonabitacolo in cui ha perso la vita il giovane Massimo, i cittadini di Buonabitacolo intendono fare luce intorno ad una dinamica poco chiara, soprattutto a seguito dei comunicati stampa ufficiali inviati dai carabinieri agli organi di stampa che secondo molti, in primis alcuni presenti al momento dell’incidente, non narrano la vicenda così come realmente è andata. Ieri pomeriggio (domenica 21 agosto) un centinaio di persone, tra cui molte ragazze e ragazzi, si sono affollate in una piazza del paese per discutere le azioni da intraprendere ed è stato subito costituito un comitato cittadino denominato “Giustizia e Verità per Massimo”. I promotori e i presenti hanno subito ribadito la piena fiducia nelle autorità competenti e nella magistratura, mostrando tuttavia il bisogno profondo di evitare ricostruzioni distorte da un lato e operare per la ricostruzione della verità. I cittadini del paese del salernitano sono profondamente scossi per il modo in cui ha perduto la vita un giovane e non si rassegnano a delle improvvisate conclusioni. Ad aggravare la vicenda è l’atteggiamento del carabiniere coinvolto che, non solo non avrebbe immediatamente assistito il giovane morente ma negli ultimi periodi si è espresso con atteggiamenti arroganti e prevaricatori anche nei confronti di altri ragazzi.

Giancarlo Guercio

Condividi