ANCHE LA PROCURA GENERALE RICORRE IN APPELLO

Febbraio 9, 2014 0 Di admin
DOPO L’APPELLO DELLA FAMIGLIA CASALNUOVO E DEL PM CHE HA CONDOTTO LE INDAGINI ANCHE LA PROCURA GENERALE HA FATTO RICORSO IN APPELLO

906685_325962200860554_1333713716_o

Sono qui a guardare un’immagine impressa su una fotografia, una foto che dice la verità, quella verità che si è voluta tenere nascosta a tutti i costi. In questa foto è evidente la violenza con la quale mio figlio Massimo è stato colpito, perché di questo si tratta: “VIOLENZA”, violenza gratuita e incontrollata causata da un’esaltazione personale. Questa foto parla da sola e la sua parola è supportata da perizie effettuate da esperti nel settore, i quali hanno confermato che il CALCIO C’E’, ma chi di dovere ha preferito non valutare questa foto né tantomeno prendere in considerazione le testimonianze rese da chi era presente durante lo svolgimento dei fatti… si è preferito fare un processo abbreviato e frettoloso in cui “ci si è lavata la coscienza” emettendo una sentenza e delle motivazioni che non danno nessuna spiegazione ma che, anzi, hanno lasciato ulteriori dubbi! Tuttavia io sono certo di arrivare a quella VERITA’ che fino ad ora si è tentato di affossare e a quel punto chi di competenza dovrà assumersi tutte le responsabilità del proprio operato affinché questo malcostume cessi e la giustizia riacquisti il suo valore, lo devono a Massimo e a tutte le vittime di questo sistema che vuole chiuderci la bocca e sottometterci al suo volere, ma noi non siamo disposti alla sottomissione, lotteremo per i nostri cari chiedendo sempre e ad alta voce GIUSTIZIA per TUTTI!
MI CHIAMO MASSIMO E CHIEDO GIUSTIZIA!

Osvaldo Casalnuovo

Condividi